Fotografia è arte. Saper intrappolare i migliori momenti delle nostre esistenze in un solo elemento, cartaceo o digitale che sia, rappresenta un modo di esplicare il nostro essere interiore. Il solo desiderio di scattare è di per sè già una forma d’arte, una voglia di appropiarsi della cosa che si fotografa, uno stabilire relazioni indelebili con il presente per poterle apprezzare e condividere in un momento indefinito nel futuro. Arte che si manifesta ancor più con l’unicità di quanto colto nel singolo istante: ogni situazione può essere vista in infiniti modi, variabili in base agli occhi di chi guarda e scatta.

Il nesso tra quello che hai appena letto e quanto starai per leggere è veramente sottile, talmente sottile che probabilmente non riuscirai a coglierlo. Che sia dovuto a quanto pirla sei?? Nono, su quello non abbiamo nessun dubbio… se stai ancora leggendo ne abbiamo assoluta certezza!

Mi presento: sono Ignoto Nr.1, ho 24 anni e non ho la più pallida idea di cosa stia facendo della mia vita. Anzi, in realtà qualcosa so: ho iniziato a scrivere su questa piattaforma per il semplice gusto di condividere con tutti e nessuno un pò di ignoranza, che per quanto se ne possa dire, molto spesso è portatrice di spensieratezza e, perchè no, di qualche risata. Per condire il tutto in stile “fetuccini Alfredo” (…Eh??) ho ben pensato di trasmettere le mie parole con l’ausilio di contenuti fotografici di alto livello, guide dettagliate sull’utilizzo di macchine scattafoto e contenuti un po’ a caso, a seconda della giornata.